Regione Toscana | Provincia di Lucca

ricerca--portale--comune
ricerca--portale--comune

Giri di Parole

logo_giri_di_parole 30 postazioni di ‘libri in libera uscita’ a Porcari per far incontrare i libri e le persone.

 

Promosso da Assessorato alla Cultura e Biblioteca Comunale in collaborazione con Ass. Culturale Sextum, Giri di Parole é un progetto nel quale, a differenza del ‘bookcrossing’, non sono le persone a far girare i libri, ma i libri a farsi trovare dalle persone.

Giri di Parole é un servizio aggiuntivo al ruolo della Biblioteca (che svolge il suo compito regolarmente), rivolto più specificatamente agli adulti che, magari, hanno meno tempo da dedicare alla lettura o, ancor più semplicemente, fanno fatica a raggiungere la Biblioteca.

Gli speciali scaffali (progetto e realizzazione in cartone di Lucense con il contributo di Ska Packaging; Logo e immagine di MMAD Lucca) possono essere ospitati negli spogliatoi di una fabbrica, nella sala d’attesa di un ambulatorio, in una banca, in un bar, al supermercato, in qualsiasi posto, insomma, dove la gente passa o sosta: mettono a disposizione una serie di libri, per lo più di narrativa –circa una ventina di titoli per scaffale- che chiunque può prendere in prestito con l’impegno, dopo averli letti, a riconsegnarli in uno qualsiasi dei punti dislocati sul territorio e che chiunque può incrementare donando i propri.

I libri di Giri di Parole (un fondo di titoli diverso dalla dotazione della Biblioteca) possono essere presi in prestito senza tante complicazioni burocratiche: basta segnare un codice, la data ed il proprio nome sul registro in dotazione ad ogni scaffale.

Sono già 15 le postazioni attivate da gennaio nel paese (le altre 15 troveranno sistemazione nelle prossime settimane) e sono più di 200 i libri prelevati dai diversi punti e riconsegnati a dimostrazione di un senso civico encomiabile.

Ma Giri di Parole é anche servizio sociale (sugli scaffali troveranno posto anche testi su supporto informatico il ‘Libro parlato’ su CD, MP3 o altro; sarà possibile per gli ipovedenti, gli anziani, ecc. usufruire del ‘prestito a domicilio’ grazie alla collaborazione con alcune associazioni di volontariato); promozione culturale (eventi come presentazione di libri, letture collettive, lettura a domicilio, ecc.; ricerca e valorizzazione degli autori e delle produzioni locali); attenzione alle nuove tecnologie (e-boock e simili; registrazione in DVD degli eventi e degli spettacoli programmati sul territorio; costruzione di un sito internet dedicato, ecc.).

Copyright © 2017. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da Smai srl Accedi