Regione Toscana | Provincia di Lucca

ricerca--portale--comune
ricerca--portale--comune
2919677d-df28-45b7-9950-a6388a148378

Sabato e domenica “Io non rischio”, si presenta il manuale di Protezione Civile

Il rischio idraulico sarà il tema centrale della due giorni che Porcari, come tante altre città in Italia, dedicherà, sabato 12 e domenica 13, alla Protezione Civile, dal titolo “Io non rischio”.

 

L’amministrazione guidata dal sindaco Leonardo Fornaciari ha presentato l’iniziativa stamani (10 ottobre) in una conferenza stampa a cui hanno partecipato l’assessore Franco Fanucchi, la referente comunale per la Protezione Civile Claudia Pisani, il presidente della Croce Verde di Porcari Massimiliano Menchetti, Marco Forti del genio Civile di Pisa e Lorenzo Tocchini e Lorenzo Fontana in rappresentanza del Consorzio di Bonifica Toscana Nord.

 

Il programma delle due giornate è molto fitto. Si parte sabato in piazza Felice Orsi con una mattinata interamente dedicata agli studenti delle quarte e quinte Geometri dell’istituto superiore Arrigo Benedetti di Porcari. La manifestazione si sposterà poi in via Pacini durante tutta la giornata di domenica per concludersi alle 18.

 

“Siamo un Comune a rischio – ha spiegato Fanucchi – a causa della presenza di tre canali (Leccio, Fossanuova e Ralla) classificati in categoria 3. Per questo abbiamo deciso di focalizzare l’attenzione sul rischio idraulico, organizzando una serie di momenti formativi dedicati a studenti e cittadini”.

 

La grande novità di questa manifestazione è tuttavia la presentazione in anteprima del manuale di Protezione Civile, che verrà consegnato prossimamente alle 4 mila famiglie porcaresi. “Si tratta di un vero e proprio vademecum informativo – ha aggiunto Fanucchi – che contiene tutte le emergenze a cui la popolazione si può trovare di fronte e i modelli di comportamento per affrontarle, sia in fase preventiva che durante e dopo gli eventi. Per la prima volta si fa un quadro complessivo delle calamità – prevedibili come alluvioni, frane, neve e non prevedibili come terremoti, incendi, calamità industriali – nel tentativo di stimolare la cultura della prevenzione e dell’auto protezione, senza nascondere i rischi ma cercando semmai di portarli a nudo per sensibilizzare la popolazione. È stato un lavoro lungo portato avanti con professionalità e passione dall’Ufficio Tecnico, iniziato due anni fa con la redazione e l’approvazione del piano di Protezione Civile e terminato da poco con la pubblicazione di questo manuale che dovrà rappresentare una vera e propria guida per ogni famiglia. La prossima sfida – ha concluso Fanucchi – sarà quella di portare queste buone pratiche nel mondo della scuola al fine di sensibilizzare le giovani generazioni alla cultura della prevenzione”.

 

Decisivo il supporto della Croce Verde di Porcari. “Circa un mese e mezzo fa – ha detto il presidente Menchetti – è cominciato un percorso di formazione sul rischio idraulico che ha coinvolto otto giovani volontari. Nel nostro stand i visitatori potranno osservare una tenda alluvionale e una linea del tempo, che mostrano rispettivamente gli effetti di una alluvione e una selezione di immagini per ripercorrere gli eventi più gravi che si sono verificati negli anni sul nostro territorio”.

 

Anche Genio Civile e Consorzio di Bonifica saranno presenti con un proprio stand. “Cercheremo di spiegare a tutti – hanno detto Fontana e Forte – quali sono le esatte competenze dei nostri due Enti e le tecniche di pronto intervento in caso di emergenza”.

Copyright © 2019. Tutti i diritti riservati. Sviluppato da Smai srl Accedi